Mi ricordo che... Alcide De Gasperi, Flaminio Piccoli, Bruno Kessler, Beniamino Andreatta

Immagine: Mi ricordo che... Alcide De Gasperi, Flaminio Piccoli, Bruno Kessler, Beniamino Andreatta
Descrizione breve: Testo in cui l'Autore raccoglie alcuni dei suoi ricordi personali, i meno conosciuti, su quattro note personalità della politica italiana: Alcide De Gasperi, Flaminio Piccoli, Bruno Kessler e Beniamino Andreatta.
Anno: 2021
Numero pagine: 101

Sommario

Flavia Piccoli Nardelli, Identità e memoria

Paolo Pombeni, Dentro la «transizione tra due epoche»

Dentro al «mi ricordo che...»

Degasperi: il cattolico ‹adulto›

  • «C'è oggi il santo sepolcro da liberare...?»
  • ...ma, c'è anche Chiara Lubich!

Piccoli, Kessler, Andreatta: vicini ‹distanti›

  • Il tempo dei segni
  • Operatori di segni
  • Piccoli e Kessler: fra stima e riserve
  • Kessler e Andreatta: l'utopia tecnicamente fondata
  • Andreatta e Piccoli: un confronto a distanza
  • Ma il «mi ricordo che...» coinvolge anche Eduard Wallnöfer e Silvius Magnago

Testimonianze

  • «Il peccato originale di chiamarsi italiani» (Alcide De Gasperi)
  • «Da questo Piccoli mi divisi» (Giampaolo Andreatta)
  • «No al Trentino piccolo e solo» (Bruno Kessler)
  • Il cofondatore della libera Università di Trento (Nino Andreatta)

Postfazione con un articolo di Paolo Piccoli

Tarcisio Andreolli, E per finire... l'‹imprimatur›