1918. L'ultima trincea

, Folgaria - Maso Spilzi

Dal: 21 Luglio 2018

Al: 09 Settembre 2018

Il titolo della mostra evoca gli ultimi giorni di guerra, le drammatiche fasi del ritiro dell'esercito austro-ungarico, sul fronte italiano duramente provato da tre lunghi anni di combattimenti. Ed è lo spunto per ripercorrere, seguendo una rossa linea del tempo, le varie fasi della guerra a Folgaria e sugli Altipiani, dai fermenti fortificatori di inizio Novecento allo scoppio del conflitto nel 1914, quindi la partenza per il fronte russo, la guerra con l'Italia nel maggio 1915, il bombardamento dei forti, l'evacuazione della popolazione civile, i combattimenti sul fronte folgaretano e nelle Vézzene, la Strafexpedition del maggio 1916, l'avanzamento del fronte in area veneto-vicentina fino alla conclusione delle operazioni nei primissimi giorni del novembre 1918.

La mostra riserva degli specifici approfondimenti alla guerra aerea combattuta nei cieli degli Altipiani, alla figura di Josef Kiss (asso dell'aviazione austro-ungarica), al poderoso e articolato sistema delle teleferiche, alla militarizzazione del territorio e alla figura di due folgaretani ancora vivi nella memoria locale, Ugo Leitempergher e Tullio Liber, meritevoli - negli anni Settanta - di aver riacceso l'interesse pubblico verso il tema del grande conflitto e di aver recuperato il cimitero militare austro-ungarico di Folgaria, allora umiliato da decenni di incuria.

Fanno da contorno alla mostra l'esposizione di un enorme proiettile da 42 cm che fu dell'obice Skoda 42 M17 attivo a Serrada nel 1917, quindi la lapide di uno Standschuetze proveniente dal cimitero militare folgaretano, simbolo delle formazioni dei 'bersaglieri tirolesi' che nei primi giorni di guerra con l'Italia presidiarono il fronte degli Altipiani, e il messaggio originale di un colombo viaggiatore, a cent'anni di distanza incredibilmente restituito integro dal terreno.

* La mostra rimarrà aperta fino al 9 settembre, fino al 31 ottobre per scuole e gruppi organizzati.

** VISITE GUIDATE GRATUITE, a cura di Fernando Larcher: 

  • 27 luglio, ore 16.00
  • 10 agosto, ore 16.00
  • 16 agosto, ore 16.00
  • 24 agosto, ore 16.00
  • 31 agosto, ore 16.00
  • 7 settembre, ore 16.00

*** EVENTI CORRELATI

  • 26 luglio, ore 21.00: Spettacolo teatrale "Mia memoria..."
  • 28 luglio, ore 18.00: Incontro "La vita quotidiana durante la Grande Guerra"
  • 4 agosto, ore 17.00: incontro "Verso la guerra futura: l'aviazione nell'ultimo anno della Grande Guerra"
  • 7 agosto, ore 21.00: Presentazione del libro "Echi nel silenzio. Paesaggi della Grande Guerra dal Garda al Pasubio"
  • 8 agosto, ore 21.00: Incontro "1917. Un fotografo a Katzenau"
  • 18 agosto, ore 17.00: Incontro "Dopo la Grande Guerra. Il Trentino italiano e le sue storie divise
  • 24 agosto, ore 21.00: Presentazione del libro "Echi nel silenzio. Paesaggi della Grande Guerra dal Garda al Pasubio"
  • 25 agosto, ore 17.00: Incontro  "1917-1918. L'ultimo anno"
  • 2 settembre, ore 14.00: Spettacolo teatrale-musicale itinerante "I sentieri raccontano"

Maggiori informazioni e dettagli: www.trentinograndeguerra.it

ORARI
Da martedì a venerdì ore 16.00-19.00; sabato e domenica 10.00-12.00 e 16.00-19.00. Ingresso libero.

Credits

 
Una mostra promossa da
Comune di Folgaria
In collaborazione con
Fondazione Museo storico del Trentino
A cura di
Fernando Larcher

Informazioni

Folgaria - Maso Spilzi