Sei qui: > Home > Progetti > Progetti conclusi > 2012 > Vuoto di memoria: la riscoperta del quartiere del Sas di Trento

Vuoto di memoria: la riscoperta del quartiere del Sas di Trento

Date: 01/02/2011 - 31/10/2012

Il centro storico di Trento che siamo abituati a conoscere e ad attraversare sarebbe molto diverso se negli anni trenta del XX secolo non fosse stato aperto un grande varco al suo interno: il quartiere del Sas, il centro nevralgico della vita sociale popolare della città, con i suoi stretti vicoli, abitato da tante famiglie, ricco di negozi e osterie, venne demolito per far posto a uno spazio vuoto.

Piazza del Littorio, ora piazza Cesare Battisti, segnò una pesante trasformazione urbana e sociale, che mutò irreparabilmente il volto di Trento.

Con un’operazione urbanistica vennero cancellati edifici e passaggi vecchi di secoli, sostituti da una piazza adibita ai rituali del Regime fascista. Nelle pieghe del progetto architettonico c’erano anche finalità economiche - restituire valore ad una zona molto trascurata - e sociali - separare i poveri che abitavano quegli appartamenti in affitto dai nuovi inquilini abbienti, spostare lontano dal centro persone considerate veicoli di trasmissione di malattie infettive.

La costruzione delle nuove abitazioni, le nuove vie, il quadrilatero aperto della piazza hanno preso il posto del centro antico, sostituendolo nella memoria storica degli abitanti.

La mostra che si realizzerà al termine di questo progetto di ricerca vuole svelare il vecchio quartiere perduto, le sue storie e le sue case, far conoscere quello che non c’è più grazie all’evocazione della storia, affinché la memoria di ciò che non esiste più si affianchi alla realtà che tocchiamo con mano.

Ricercatori impegnati: Elena Tonezzer

Immagini
Locandina

Informazioni

Storia della città di Trento
Referente: Elena Tonezzer
tel. +39 0461 230482
storiaditrento@museostorico.it

Progetti correlati

torna a inizio pagina Aggiornato il: 11/04/2012 17:05