Sei qui: > Home > Progetti > Progetti conclusi > 2011 > La monumentalizzazione del Doss Trento

La monumentalizzazione del Doss Trento

Date: 01/05/2011 - 31/12/2011

La ricerca prevede la ricostruzione del processo decisionale e politico che ha portato alla costruzione sul Doss Trento del Mausoleo di Cesare Battisti, al progetto dell’acropoli alpina e della strada monumentale.

Luogo  ricco  di suggestioni il Doss Trento venne scelto nel 1925 come sito più adatto a raccogliere le spoglie di Cesare Battisti. Dopo dieci anni di polemiche e incertezze, il  monumento progettato da Ettore Fagiuoli fu inaugurato il 26 maggio 1935; Mussolini lo visitò solo tre mesi dopo, a testimonianza di un controverso rapporto con la figura del “martire” e la sua famiglia, impegnata ad arginare l'invadenza del regime sulla sua memoria.
Il Mausoleo, che nella forma circolare ricorda un tempio del mondo classico, è caratterizzato da un contrasto tra spazi aperti – il colonnato nella parte superiore – e spazi chiusi del sacello inferiore. Interamente realizzato con materiali locali, il monumento conserva al suo interno le spoglie di Battisti, commemorato dal busto marmoreo dello scultore trentino E. Fozzer.

Pochi  anni  dopo, nel 1938, il Governo approvò la costruzione di un museo nazionale  degli Alpini sul  Doss Trento. Gli architetti Mario Cereghini, Giancarlo  Maroni,  Giovanni  Muzio  e Adalberto  Libera  presentarono  il progetto di un'Acropoli Alpina, scenografico complesso monumentale ispirato ad un castrum romano. L'Acropoli non vide mai la luce e fu costruita da un distaccamento alpino solamente la strada d'accesso. Nel secondo dopoguerra, l'idea  del  museo non fu abbandonata ma il progetto originario era ormai inattuabile;  l'ex casermetta austriaca ancora presente sul Doss Trento fu così  donata dal comune alla Fondazione Acropoli Alpina che, nel marzo del 1958, inaugurò il Museo Nazionale delle Truppe Alpine.

La ricerca sarà pubblicata su Archivio trentino, la rivista della Fondazione Museo storico del Trentino e fornisce la base conoscitiva per predisporre un percorso didattico rivolto alle scuole.

Il percorso andrà ad aggiungersi agli altri itinerari in città che alcuni anni fanno parte dell’offerta didattica della Fondazione. Sarà attivo a partire dall’anno scolastico 2011-2012.

Ricercatore impegnato: Alessio Quercioli

Immagini
Doss Trento

Informazioni

Storia della città di Trento
Referente: Elena Tonezzer
tel. +39 0461 230482
storiaditrento@museostorico.it

Progetti correlati

torna a inizio pagina Aggiornato il: 29/08/2011 12:21