Sei qui: > Home > Il Museo > Le Gallerie

Le Gallerie

Le Gallerie erano due tunnel stradali utilizzati fino all’ottobre del 2007 per far scorrere il traffico della tangenziale di Trento. Hanno una superficie di più di 6.000 metri quadrati e sono lunghe 300 metri.

Una galleria è colorata di bianco, l’altra di nero. Il bianco e il nero sono i colori di molte fotografie e filmati, che rappresentano fonti della storia e documenti.

La Galleria bianca offre spazi per eventi, esposizioni temporanee e attività di formazione. La Galleria nera è una grande e suggestiva installazione.

Le Gallerie sono principalmente un luogo dedicato al racconto e alla rappresentazione del passato, della storia e della memoria del Trentino e non solo. Spesso ci piace allargare il nostro angolo visuale su altre storie, vicende lontane e vicine, storie grandi e storie piccole.

Le Gallerie non sono un museo tradizionale, forse non sono nemmeno un museo. Sono più un laboratorio e un luogo di partecipazione. Uno spazio culturale dove i più diversi linguaggi dialogano per promuovere la conoscenza della storia, per suscitare curiosità e per far sorgere interrogativi.

Le Gallerie sono curate e gestite dalla Fondazione Museo storico del Trentino fin dal giorno del loro “riuso”. 

L'ultimo anno: 1917-1918

Una mostra dedicata alla Grande Guerra sul fronte italo-austriaco nel suo momento più critico e decisivo. Le ultime fasi del confitto viste dai suoi protagonisti: soldati e civili. 


150 anni. Ferrovia del Brennero

Mostra che racconta la storia della Ferrovia del Brennero: l’avvio della rotaia, le ferrovie di guerra, il rapporto con il turismo, con l’economia, con lo sviluppo urbano, con l’architettura e con l’arte fino agli scenari presenti e futuri legati alla costruzione della nuova Galleria di Base del Brennero.


Ferro, fuoco, sangue! Vivere la Grande Guerra

Un percorso nelle profondità della guerra. Attraverso le fotografie di Giuliano Francesconi la mostra ci parla di paura, di fango, di fame, di sete, di freddo, degli orrori vissuti da milioni di uomini scaraventati in prima linea a scoprire un mondo severo e ignoto.


L'Afghanistan, la guerra

Attraverso gli orizzonti devastati, i paesaggi abitati da sopravvissuti e le cicatrici delle sue vittime le fotografie di Mathieu Willcocks ci mostrano tutto l’orrore della guerra.


I trentini nella guerra europea, 1914-1920

La mostra intende dispiegare la grande mappa dell’Europa dove si consumò il dramma dei trentini. Trasformati in fuorusciti, profughi, internati, combattenti nell’esercito austroungarico sul fronte orientale, soldati volontari nell’esercito italiano, prigionieri in varie nazioni, le donne e gli uomini trentini furono costretti a muoversi su un vastissimo scenario che andava dall’Italia alla Boemia, Moravia, Galizia, Serbia, Romania, fino agli sconfinati territori della Russia. Su ciò che provarono e videro i trentini scrissero lettere, diari, poesie, canzoni; scattarono fotografie; fecero disegni e quadri; raccolsero cartoline e oggetti. Un corpo memoriale complesso che trova nella mostra una sua sobria messa in scena.


Informazioni

LE GALLERIE
Piedicastello, Trento
Orario: da martedì a domenica, ore 9.00-18.00
Chiuso il lunedì, il 25 dicembre e il 1° gennaio
Aperto durante le altre festività del 2018: lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile, martedì 1 maggio, sabato 2 giugno, martedì 26 giugno, mercoledì 15 agosto, giovedì 1 novembre, sabato 8 dicembre.
Ingresso libero

Referente: Roberta Tait
tel. +39 0461 230482
fax +39 0461 237418
rtait@museostorico.it

torna a inizio pagina Aggiornato il: 10/05/2017 12:36