"Premio letterario Francesco Gelmi di Caporiacco": è uscito il bando della nona edizione

14/04/2020 ore 16:30

Biblioteca della Fondazione

LA NATURALITA' DELL'IMPEGNO
Sfide per un nuovo umanesimo 

Il Premio letterario e giornalistico dedicato alla memoria di Francesco Gelmi di Caporiacco (1937-1996), editore e figura centrale del processo di rinnovamento e sviluppo della testata giornalistica l’Adige negli anni ottanta/novanta del secolo scorso, giunge nel 2020 alla sua IX° edizione. Come le precedenti anche quest’ultima è promossa e sostenuta dalla “Associazione culturale Francesco Gelmi di Caporiacco”, con il patrocinio dei giornali l’Adige, Corriere del Trentino, Corriere dell'Alto Adige e della rivista semestrale Archivio trentino.

Finalità del Premio

Finalità del premio è promuovere la scrittura nelle sue varie forme e modalità come strumento di crescita culturale e progresso civile. La sua ricezione può concorrere a facilitare la trasmissione di contenuti rigorosi, di visioni ampie e di intenti trasparenti in ambito sia letterario, saggistico sia giornalistico (settore d’interesse primario dell’attività promossa dall’Associazione Francesco Gelmi di Caporiacco).

Tema della nona edizione

L’edizione 2020 ha come tema «La naturalità dell’impegno / Sfide per un nuovo umanesimo». Dopo le edizioni precedenti con lo sguardo rivolto al futuro e al passato ora è tempo di mirare al presente, al diritto/dovere di costruire nuovi stili di vita e modalità di interazione con l’ambiente, aprendo la stagione a un nuovo umanesimo dove unico centro dell’universo visibile non sia più soltanto l’uomo ma la complessa interazione fra uomo e natura. Un’interazione che viva non più su rapporti di forza ma su relazioni armoniche grazie all’esercizio del pensiero e del dubbio.
Gli effetti destabilizzanti delle attività economico-finanziario-politiche sull’equilibrio complessivo del pianeta hanno conosciuto una brusca accelerazione nel corso degli ultimi decenni e resa urgente la necessità di tracciare una nuova rotta. Cambiamento climatico, desertificazione, deforestazione, riscaldamento globale, estinzioni, migrazioni di massa, biodiversità ed emergenze sanitarie sono solo alcune delle espressioni entrate nel linguaggio comune per riferirsi a quanto sta accadendo e per prefigurare scenari futuri incerti non solo per la soprawivenza del genere umano. Prospettive in verità apocalittiche, profeticamente avanzate ad esempio da Barnes Ballard già negli anni sessanta del Novecento, quando nel 1962 descrive nel romanzo Il Sfondo Sommerso, parte della “quadrilogia delle catastrofi”, il stimate change innescato per l’appunto da un riscaldamento globale dell’atmosfera. E l’elenco delle consapevoli o inconsapevoli inascoltate Cassandre potrebbe allungarsi a dismisura.
Sono tante le cause che potremmo ipotizzare alla base di quanto sta accadendo oggi: in primis la ritrosità a intervenire sulla riforma dei modelli di sviluppo e la conseguente incapacità di assumere un diverso ordine di priorità. L’apparente ineluttabilità dei processi in corso e l’indifferenza percepita dai più nei confronti delle argomentazioni filosofiche, religiose e scientifiche portate a sostegno della necessità di una radicale inversione di tendenza invocato l’elaborazione di un diverso senso di collettività e di impegno civile; impongono un diverso progetto di convivenza uomo-natura e una chiara presa di coscienza sul reale rapporto tra potenzialità e limiti d’azione.

Fedele all’impostazione del “Premio letterario Francesco Gelmi di Caporiacco”, da sempre attento a promuovere il valore di crescita civile e culturale rivestito dalla comunicazione giornalistica quale strumento primario di confronto e condivisione, la nona edizione “La naturalità dell’impegno / Sfide per un nuovo umanesimo” intende premiare le opere edite o diffuse tra il gennaio 2017 e il dicembre 2020 che abbiano affrontato il tema del rapporto dell'uomo con il proprio pianeta in ogni ambito disciplinare e in forma narrativa, saggistica o giornalistica.

La partecipazione

Al Premio possono concorrere singoli autori e case editrici. Sono ammesse opere anche in forma di autoedizione (self-publishing) purché fornite di codice ISBN. La partecipazione è libera, non è richiesto il versamento di alcuna quota di iscrizione, né alcun limite di titoli proposti dallo stesso autore. Sono previsti tre premi per ognuna delle due sezioni:

1) Letteratura
2) Saggistica 

Sono ammessi al premio per le sezioni 1 e 2 testi pubblicati per la prima volta in lingua italiana, ossia anche traduzioni, fra il 1º gennaio 2017 e il 31 dicembre 2020.

La Giuria

La Giuria, presieduta da Luciano Canfora, è nominata dalla Presidente della “Associazione culturale Francesco Gelmi di Caporiacco” Marina Gelmi di Caporiacco, e sarà composta da personalità di spicco del mondo della cultura. La Giuria assegnerà i premi selezionando i vincitori fra le opere pervenute e accettate secondo i termini di partecipazione.
Il suo parere sarà insindacabile. I nominativi dei componenti la giuria saranno comunicati a mezzo stampa e sul sito www.premiogelmi.eu  al momento della scadenza del bando.

I Premi

Sono previsti premi per complessivi 15.000,00 (quindicimila) euro, così ripartiti:
Per la sezione "letteratura" saranno assegnati un primo premio di 3.000,00 (tremila) euro e due secondi premi ex aequo di 1.000,00 (mille) euro ciascuno.
Per la sezione "saggistica" saranno assegnati un primo premio di 3.000,00 (tremila) euro e due secondi premi ex aequo di 1.000,00 (mille) euro ciascuno. 

La giuria disporrà infine in completa autonomia e liberalità della residua somma di 5.000,00 (cinquemila) euro da assegnare, come premio speciale per la comunicazione giornalistica, al progetto o al personaggio distintosi particolarmente per innovazione ed efficacia di approccio nell'affrontare su periodici, reti radiotelevisive e ambienti digitali i temi indicati nel bando del premio, anche al di là dei vincoli temporali indicati per la partecipazione alle due sezioni.

**

Obblighi per i vincitori e i segnalati
Le opere premiate dovranno fregiarsi di una fascetta con la seguente dicitura: Opera vincitrice al "Premio letterario Francesco Gelmi di Caporiacco", edizione 2020.

Termini e norme di partecipazione
Gli autori e le case editrici interessate potranno aderire al Premio facendo pervenire le opere entro le ore 17.00 del 31 dicembre 2020 a:
Premio letterario "Francesco Gelmi di Caporiacco"
c/o giornale "l'Adige" 
via Missioni Africane, 17
38121 Trento
info@premiogelmi.eu

Le opere dovranno pervenire in file formato PDF chiuso più tre copie cartacee. In alternativa è possibile consegnare solo sette copie cartacee.

Non saranno accettate opere già presentate alle precedenti edizioni del Premio.

Tutti i partecipanti sono tenuti a compilare per ogni opera una scheda di partecipazione (disponibile sul sito) e a inviarla unitamente alle copie indicando chiaramente le proprie generalità e la sezione alla quale s'intende concorrere.

Per eventuali informazioni e precisazioni rivolgersi via email a: info@premiogelmi.eu

Tutela dei dati personali
L'Associazione culturale Francesco Gelmi di Caporiacco informa che i dati forniti saranno utilizzati ai fini della partecipazione al Premio letterario Francesco Gelmi di Caporiacco. Chi lo desiderasse potrà richiedere in qualsiasi momento la cancellazione della sua posizione scrivendo un'email a info@premiogelmi.eu. L'informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del regolamento ue 216/679 e del d.lgs. 196/2003 è disponibile sul sito.

 *** 

Scarica il bando completo.

Info: info@premiogelmi.eu

ALLEGATI

Informazioni

Luogo

Trento, Biblioteca della Fondazione

Via Torre d'Augusto,35 - 38122 Trento (TN)

Orario

Da lunedì a giovedì: ore 9.00-17.00
Venerdì: ore 9.00-13.00
Sabato, domenica e festività: chiuso.
CHIUSO DAL 10 AL 23 AGOSTO 2020.

Per informazioni:

Biblioteca della Fondazione

Tel. +39 0461 264660

Email biblioteca@museostorico.it