Sei qui: > Home > Il Museo > Appuntamenti > 2018 > "Veronica vivrà per sempre": presentazione di una ricerca sul dialetto istrioto

"Veronica vivrà per sempre": presentazione di una ricerca sul dialetto istrioto

22/06/2018 ore 17:00

Luogo: Rovereto - Fondazione Caritro

Palazzo Del Bene-d'Arco
Piazza Rosmini, 5
38068 Rovereto 

L'Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, in collaborazione con Fondazione Museo storico del Trentino, Accademia Roveretana degli Agiati e Comune di Rovereto, invitano all'incontro

VERONICA VIVRÀ PER SEMPRE”
Presentazione di una ricerca sul dialetto Istrioto parlato a Rovigno. Dignano. Fasana, Gallesano, Valle e Sissano 

Intervengono:

Rosanna Turcinovich Giuricin, curatrice della ricerca
Annamaria Marcozzi Keller, consigliera nazionale onoraria ANVGD 
Fabrizio Rasera, storico, Accademia Roveretana degli Agiati

Veronica è il nome di una donna che ha saputo conservare e trasmettere la cultura tradizionale e la lingua di Sissano dove era nata. E' stata presa a simbolo di tutte le donne di Rovigno, Dignano, Fasana, Gallesano, Valle e Sissano: donne forti, di terra rossa istriana, con negli occhi il mare e sulle labbra una parlata dolce, onomatopeica, dalle radici profonde. Una lingua istroromanza preesistente all'istroveneto. La lingua è uno dei principali elementi identitari di una popolazione e tutte le volte che si riduce sino a scomparire vuol dire che si perde un pezzo di noi, della nostra storia, della nostra cultura. L'esodo della popolazione italiana dall'Istria alla fine della seconda guerra mondiale ha prodotto una devastante perdita nell'uso sia dell'istroveneto sia dell'istrioto nella terra d'origine e nella diaspora che ha disperso le persone esodate in varie parti d'Italia e del mondo. L'istrioto è considerato dall'UNESCO una lingua a serio rischio d'estinzione. Questo è anche il danno grave inferto dalla tragica esperienza dell'espulsione della popolazione italiana dell'Istria dal 1947 al 1956. È possibile oggi recuperare, conservare, trasmettere questa lingua e impedire la sua estinzione? Quanti la parlano ancora? Quale identità linguistica hanno oggi gli abitanti di Rovigno, Dignano, Fasana, Gallesano, Valle e Sissano e i discendenti dei profughi espulsi da questi centri dell'Istria? Nell'Europa delle minoranze linguistiche quale tutela possono avere?

Ingresso libero.

Informazioni

Fondazione Museo storico del Trentino
tel. +39 0461 230482
fax +39 0461 1860127
info@museostorico.it
Posta PEC:  info@pec.museostorico.it

torna a inizio pagina Aggiornato il: 19/06/2018 09:11