Sei qui: > Home > Il Museo > Appuntamenti > 2018 > "L'ultimo fronte: il Trentino nella seconda guerra mondiale": conferenze 2018-2019

"L'ultimo fronte: il Trentino nella seconda guerra mondiale": conferenze 2018-2019

24/10/2018 ore 17:30

Luogo: Trento - Biblioteca comunale

  • via Roma, 55
  • 38122 Trento

L’ULTIMO FRONTE
IL TRENTINO NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE

La Biblioteca Archivio del CSSEO, in collaborazione con la Fondazione Museo storico del Trentino, prosegue nell’organizzazione di cicli di incontri dedicati alla storia regionale. Quello che si svolgerà nel 2018-2019 copre l’arco temporale che va dai conflitti bellici che hanno preceduto la seconda guerra mondiale fino al “ritorno alla normalità”. 

La fine della Grande Guerra non ha segnato un’epoca di pace, ma un periodo di conflitti che sfoceranno nella Seconda guerra mondiale.
In questo turbolento periodo, non vi è guerra che non abbia visto la partecipazione della nostra gente, a partire dalle avventure coloniali fino alla guerra civile spagnola.
Ma questi sono solo i prodromi del conflitto che si sta preparando. Con un anno di ritardo, il 10 giugno 1940 l’Italia dichiara guerra alla Francia e alla Gran Bretagna. I trentini partecipano soprattutto ai combattimenti sul fronte africano.
Il 28 ottobre 1940 inizia la campagna di Grecia che, data la conformazione del territorio, vede una ampia partecipazione di truppe alpine. Dopo un’iniziale penetrazione nel settore dell’Epiro, l’accanita resistenza greca costringe le armate italiane a retrocedere, subendo forti perdite. Il 6 aprile 1941 ha inizio la campagna per l’occupazione della Jugoslavia, che dopo pochi giorni, il 18, capitolò, mentre il 23 aprile fu firmato l’armistizio tra Grecia e potenze dell’Asse.
Un altro consistente numero di trentini fu inquadrato nei reparti italiani che dal 1941 al 1943 operarono a fianco delle forze tedesche sul fronte orientale, e che nell’estate del 1942 presero il nome di 8ª Armata o ARMIR.
Raccontare questa storia ovviamente non può limitarsi alle vicende dei diversi fronti, ne fa parte integrante l’odissea dei  prigionieri degli alleati e – dopo l’8 settembre – anche dei tedeschi.
Vi sono poi le tragedie della popolazione civile: le opzioni, l’Alpenvorland, le azioni partigiane, l’occupazione alleata, il ritorno degli optanti.
Una attenzione particolare è posta sugli strumenti a disposizione per ricostruire e divulgare queste vicende: dalla memorialista al cinema.

Calendario degli incontri:

24 ottobre 2018
Gabriele Bassi (Università di Siena), Le guerre d’Africa

14 novembre 2018
Lorenzo Gardumi (Fondazione Museo storico del Trentino, Trento), Una guerra diversa (e dimenticata): i trentini nei Balcani, 1939-1945 

28 novembre 2018
Davide Zendri (Museo storico italiano della guerra, Rovereto), I trentini del Corpo Truppe Volontarie nella Guerra di Spagna, 1936-1939 

12 dicembre 2018 
Maria Teresa Giusti (Università “d’Annunzio”, Chieti-Pescara), La campagna di Russia 

16 gennaio 2019
Quinto Antonelli (Fondazione Museo storico del Trentino, Trento), La memorialistica trentina della Seconda guerra mondiale 

23 gennaio 2019
Fabrizio Rasera, Il sogno del prigioniero. Diari, memorie, lettere di Internati Militari Italiani (1943-1945) 

30 gennaio 2019 
Massimo Libardi (Biblioteca-Archivio del CSSEO), Prigionieri in Himalaya 

13 febbraio  2019
Giuseppe Ferrandi (Fondazione Museo storico del Trentino, Trento), La guerra in casa. La vita sociale nell’Alpenvorland 

20 febbraio 2019
Gustavo Corni (Università di Trento), Raccontare la guerra

13 marzo 2019
Leo Toller (Istituto culturale mòcheno, Palù del Fersina), Le Opzioni nella Valle del Fersina 

27 marzo 2019
Armando Vadagnini (Centro Studi Alcide Degasperi, Trento), Il ritorno alla normalità 

3 aprile 2019
Gianluigi Bozza (critico cinematografico), Un continente selvaggio (con proiezione di spezzoni di film)

**

Per i docenti della scuola trentina, questo ciclo di incontri è riconosciuto quale corso di aggiornamento. I docenti interessati possono richiedere il modulo di iscrizione inviando una mail a:info@ba-csseo.org.

Informazioni

Fondazione Museo storico del Trentino
tel. +39 0461 230482
fax +39 0461 1860127
info@museostorico.it
Posta PEC:  info@pec.museostorico.it

torna a inizio pagina Aggiornato il: 18/10/2018 12:19