Sei qui: > Home > Il Museo > Appuntamenti > 2018 > "Bombabà!": concerto del Coro Anthea

"Bombabà!": concerto del Coro Anthea

19/06/2018 ore 21:00

Luogo: Trento - Sala della Filarmonica

Via Verdi, 30
38122 Trento

Nell'ambito della serie di appuntamenti organizzati all'interno della mostra "LaBoriosa morte: i disastri della guerra", martedì 19 giugno si propone

BOMBABA'!
Ovvero del dolce stil pop novo del Monte Baldo
Concerto del coro Anthea diretto da Quinto Canali

Con:
Attilio Amitrano, fisarmonica
Andreaceleste Broggio, arpa
Cristian Ferrari, pianoforte e organo
Gabriele Girardelli, armonica a bocca
Imerio Lorenzini, chitarra
Manuel Michelini corno
Davide Sberze, violino
Massimo Zenatti clarinetto.

È possibile che mirabili canzoni popolari d’amore e di diletto abbiano potuto favorire la guerra, in questo caso la Grande Guerra, e la morte?
Da Brentonico e dal Monte Baldo ci giunge un caso fortemente rappresentativo e documentato. Albino Zenatti – insigne letterato, filologo, pedagogo e irredentista  – raccolse nella seconda metà dell’Ottocento dalla viva voce del popolo numerosissimi materiali della cosiddetta tradizione orale, vale a dire canzoni, filastrocche, preghiere, stornelli, che venivano intonate spontaneamente “dai popolani” nelle occasioni più diverse. Scopo della raccolta del Zenatti fu anche quello di dimostrare l’origine italo-latina delle lingue e dei dialetti delle terre irredente. Quella del Zenatti fu dunque una cosciente e pianificata operazione politica utile a caldeggiare nel Regno d’Italia “il diffuso convincimento dei diritti di cultura su quelle terre italiche”. L’operazione del Zenatti funzionò, dando spirito e motivazioni filologiche e storiografiche a quanti nel Regno d’Italia favorirono le tesi e le volontà di guerra all’Impero.

Parte del materiale raccolto da Zenatti fu addirittura pubblicato da da Pier Paolo Pasolini nella sua colossale opera “Canzoniere italiano - Antologia della poesia popolare” (1955).

Purtroppo il Zenatti si occupò solamente di raccogliere i testi dei canti e non la musica, che, non più praticata nel Novecento, si perse per sempre. A dare ricomposta occasione musicale ad alcuni di questi eccezionali materiali ci ha pensato ora il Coro Anthea, vestendoli, grazie al suo maestro Quinto Canali, di nuove forme melodiche e armoniche.

INGRESSO: € 5,00

Informazioni

Fondazione Museo storico del Trentino
tel. +39 0461 230482
fax +39 0461 1860127
info@museostorico.it
Posta PEC:  info@pec.museostorico.it

Documenti correlati

torna a inizio pagina Aggiornato il: 14/06/2018 10:21