Sei qui: > Home > Il Museo > Appuntamenti > 2016 > Inaugurazione della mostra "A colpi di matita" a Biella

Inaugurazione della mostra "A colpi di matita" a Biella

09/11/2016 ore 10:30

Luogo: Biella - Palazzo del Governo

Salone di Rappresentanza
Via della Repubblica, 26
13900 BIELLA 

La Prefettura di Biella, il Comando Militare Esercito Piemonte e la Fondazione Museo storico del Trentino invitano all'inaugurazione della mostra

A COLPI DI MATITA 
La Grande Guerra nella caricatura
a cura di Danilo Curti-Feiniger e Rodolfo Taiani 

Interverranno:
Patrizia Bianchetto, Viceprefetto Vicario Reggente di Biella
Col. Fulvio Marangoni, Comandante Comando Militare Esercito Piemonte
Danilo Craveia, storico 

Dalla seconda metà dell'Ottocento, le riviste illustrate diventarono altrettante palestre nelle quali artisti, disegnatori e grafici si allenarono all'uso di nuove modalità comunicative. Prima ancora del massiccio ricorso alla fotografia era la forma grafica a proporre rappresentazioni, raffigurazioni e interpretazioni di eventi di cronaca che spaziavano dalla cultura al costume, dalla politica al tempo libero. 
La mostra A colpi di matita propone un percorso attraverso la storia delle più importanti riviste illustrate europee di satira politica e dei suoi collaboratori. Lo fa approfondendo in particolare il tema del conflitto, della guerra, del combattente, genericamente intesi, interpretati e raffigurati durante la Grande Guerra, quando ciò che esisterà non avrà più nulla a che fare con il passato e che forse, proprio nel lavoro di alcuni artisti, trovò una tragica profetizzazione. Un’unica ricca collezione privata. 15 riviste di satira politica europee. Oltre 1.000 immagini individuate. 306 immagini selezionate. 67 diversi artisti, spesso firme assai celebri come George Grosz, Lyonel Feininger, Golia (Eugenio Colmo), T. Theodor Heine, Paul Iribe, Frantisek Kupka, Nasica (Augusto Majani), Bruno Paul, Hermann Paul, Ratalanga (Gabriele Galantara), Antonio Rubino, Eduard Thöny, Walter Trier.

La mostra sarà visitabile fino al 14 novembre.

Informazioni

Fondazione Museo storico del Trentino
tel. +39 0461 230482
fax +39 0461 1860127
info@museostorico.it
Posta PEC:  info@pec.museostorico.it

torna a inizio pagina Aggiornato il: 04/11/2016 10:32