Sei qui: > Home > Il Museo > Appuntamenti > 2015 > "Il dramma dell'esodo dall'Istria e dalla Dalmazia nello sguardo di un poeta: Biagio Marin e la Venezia Giulia": conferenza

"Il dramma dell'esodo dall'Istria e dalla Dalmazia nello sguardo di un poeta: Biagio Marin e la Venezia Giulia": conferenza

13/03/2015 ore 17:00

Luogo: Trento - Palazzo della Regione

  • Piazza Dante 16
    38122 Trento

L'Associazione Museo storico in Trento, l'Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia - Comitato di Trento e il Circolo ricreativo Ente Regione invitano all'incontro

IL DRAMMA DELL'ESODO DALL'ISTRIA E DALLA DALMAZIA NELLO SGUARDO DI UN POETA:
BIAGIO MARIN E LA VENEZIA GIULIA

Relatori:

Edda Serra, presidente del Centro Studi Biagio Marin di Grado
Giuseppe Ferrandi, direttore della Fondazione Museo storico del Trentino

Saluti introduttivi:

Alessandro Andreatta, sindaco di Trento e Presidente dell'Associazione Museo storico in Trento
Anna Maria Marcozzi Keller, presidente dell'ANVGD – Comitato di Trento
Giancarlo Ianes, presidente del CRER

Coordina: Roberto De Bernardis

Edda Serra,  triestina, docente di lettere nei licei triestini, impegnata sul fronte della ricerca didattica e della formazione degli insegnanti, consulente pedagogico di parte italiana a Capodistria, cultrice di poesia del Novecento, ha collaborato con il poeta Biagio Marin provvedendo alla cura delle sue poesie. Fondatrice del Centro Studi Biagio Marin, ne è l'attuale presidente. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo i volumi:Biagio Marin Studio Tesi, Pordenone,1982, Fortuna e poesia di BiagioMarin, Provincia di Gorizia, 1982, Biagio Marin. I luoghi del poeta, Electa, Milano, 2001. Ha fatto ristampare le Elegie istriane per i docenti del Capodistriano e del Buiese (Osimo).

Biagio Marin nasce a Grado il 29 giugno 1891. Consegue la maturità ginnasiale studiando a Gorizia e Pisino. Laureato in filosofia a Roma dopo la fine della prima guerra mondiale, insegna nelle scuole superiori e dal 1941 è bibliotecario presso la sede triestina della Assicurazioni Generali. Nel periodo universitario frequenta a Firenze il gruppo degli intellettuali vociani. Nel 1945 fa parte del CLN di Trieste. Riconosciuto come uno dei massimi poeti del '900, autore di numerose raccolte di poesie composte nel dialetto della sua isola, muore a Grado il 24 dicembre 1985.

Ingresso libero.

Scarica l'invito.

Informazioni

Fondazione Museo storico del Trentino
tel. +39 0461 230482
fax +39 0461 1860127
info@museostorico.it
Posta PEC:  info@pec.museostorico.it

Documenti correlati

torna a inizio pagina Aggiornato il: 06/03/2015 11:49