Sei qui: > Home > Il Museo > Appuntamenti > 2010 > Presentazione del volume "Fedeli a Dio e all'uomo"

Presentazione del volume "Fedeli a Dio e all'uomo"

11/03/2010 ore 17:30

Luogo: Rovereto - Accademia Roveretana degli Agiati di Scienze, Lettere e Arti

Piazza Rosmini, 5
38068 Rovereto (TN)

Presentazione del volume di Maurizio Gentilini

FEDELI A DIO E ALL'UOMO
Il carteggio di Alcide De Gasperi con don Giulio Delugan (1928-1954)
(Trento, Fondazione Museo storico del Trentino, 2009)

Introducono
Livio Caffieri, Presidente Accadenia Roveretana degli Agiati
Giuseppe Ferrandi, direttore generale della Fondazione Museo storico del Trentino

Intervengono
Pierluigi Ballini, Università degli studi di Firenze
Maria Romana Catti De Gasperi, Fondazione Alcide De Gasperi – Roma

Sarà presente l'autore

La pubblicazione del carteggio tra Alcide De Gasperi e don Giulio Delugan – composto dalle 61 lettere scritte dai due personaggi tra il 1928 ed il 1954 – rappresenta un nuovo e significativo contributo, che ci consente di ricostruire alcuni momenti di particolare interesse nella biografia di De Gasperi.
Giulio Delugan (1891-1974) fu una figura di particolare rilievo nella storia del cattolicesimo trentino del Novecento, non solo sul piano religioso, ma anche organizzativo, giornalistico, politico e sociale. Molto apprezzato dal vescovo Celestino Endrici, negli anni Venti fu segretario dell’Azione cattolica e assistente dell’Associazione degli universitari cattolici, che gli consentì, tra l’altro, di allacciare una solida amicizia con Giovanni Battista Montini (futuro papa Paolo VI).
Nel 1926, a seguito della crisi col regime fascista, fu don Delugan a sostituire De Gasperi alla direzione del quotidiano Il Nuovo Trentino, divenendo nel 1929 direttore del nuovo periodico Vita trentina, settimanale diocesano che egli definì «il più grosso pulpito della diocesi». I rapporti di amicizia e di collaborazione che legarono De Gasperi all’attivo e prezioso collaboratore di Endrici, sono ricostruiti con grande attenzione nell’ampio e documentato saggio introduttivo di Maurizio Gentilini, che ha il merito di collocare la figura e il ruolo dei due protagonisti di questo carteggio nel quadro storico e politico di quegli anni, e di corredare l’edizione delle lettere di un rigoroso apparato critico. (dall’introduzione di Francesco Malgeri)

Informazioni

Accademia roveretana degli Agiati
Piazza Rosmini, 5
38068 Rovererto
Tel. +39 0464 436663
segreteria@agiati.org

Pubblicazioni correlate

torna a inizio pagina Aggiornato il: 08/03/2010 10:58