Sei qui: > Home > Il Museo > Appuntamenti > 2010 > "L'ombra del passato". Seminario internazionale

"L'ombra del passato". Seminario internazionale

17/11/2010 ore 09:00

Luogo: Trento - Dipartimento di Economia

Sala conferenze
Via Inama, 5
38122 Trento

L'OMBRA DEL PASSATO
LA NOSTALGIA TRA CINEMA E TELEVISIONE
3° Seminario internazionale su memoria e mass media

ore 9.00 Saluto

Giuseppe Ferrandi, Direttore della Fondazione Museo storico del Trentino
Andrea Giorgi, Direttore del Dipartimento di Filosofia, Storia e Beni Culturali Università degli Studi di Trento

 

Introduce e modera i lavori
Leonardo Gandini, Università di Modena e Reggio Emilia

 

ore 9.30
Constantine Verevis, Monash University, Melbourne
Recollection-Image: Screen Memories, Film Remakes

 

Vera Dika, New Jersey City University
Between Nostalgia and Regret: Strategies of Historical Disruption from Sirk to Mad Men

 

Emiliano Morreale, Università di Teramo
Nostalgia, vintage e cinema

 

ore 13.00 Buffet

 

ore 14.00
Sara Zanatta, Università di Trento
«Attenti alle carte da parato!». L’Italia degli anni sessanta nella fiction televisiva contemporanea

 

Paolo Caneppele, Österreichisches Filmmuseum
Gianluca Farinelli, Cineteca di Bologna
Leonardo Gandini, Università di Modena e Reggio Emilia
Lo schermo della nostalgia

 

Andrea Bellavita, Università di Trento
Adriano Filippucci, Fox Channels Italy
Piccoli ricordi sul piccolo schermo

 

Micol Cossali, Regista
Leonardo Gandini, Università di Modena e Reggio Emilia
Filmare la nostalgia

 

Il termine nostalgia designa un’inclinazione a guardare al passato secondo una prospettiva emotiva, tale da renderlo oggetto di una (ri)considerazione particolare alla luce del presente. L’atteggiamento nostalgico implica dunque automaticamente una riflessione affettiva sul (e una valutazione del) tempo, inteso come modalità di raccordo fra passato e presente.
La nostalgia può assumere la forma del desiderio, laddove caratterizzato dalla convinzione di potere miracolosamente riesumare o riattualizzare il passato; oppure del rimpianto, quando invece viene segnato dalla consapevolezza della intransitività del tempo, dunque dell’irrecuperabilità di ciò che è dietro di noi.
In rapporto ai media, la questione della nostalgia apre tre fronti possibili di discussione:

 

In quanto dispositivi che cristallizzano e archiviano il tempo, cinema e televisione attualizzano il passato. Ma sino a che punto questa vocazione tecnologica può andare esente dall’inflessione del rimpianto, ovvero conciliare il paradosso tra un passato che torna in vita e contemporaneamente non è più?

 

Secondo i più autorevoli teorici del postmoderno, la nostalgia agisce contemporaneamente da paradigma culturale e commerciale. Secondo quali modalità iconografiche e narrative la nostalgia può essere attivata e finalizzata a strategie di commercializzazione di prodotti ed eventi appartenenti ad epoche passate?

 

Nel panorama contemporaneo il cinema e la televisione, pur avendo una storia meno lunga e gloriosa rispetto ad altre forme visive, sembrano inclinare spesso ad atteggiamenti nostalgici nei confronti del proprio passato. In che misura la nostalgia, per altre epoche innescata sul piano mediale, si configura come una nostalgia autoriflessiva, che ha per oggetto non semplicemente la rappresentazione del passato, quanto la rappresentazione del proprio passato?

 

Evento realizzato dalla Fondazione Museo storico del Trentino, con il patrocinio del Departimento di Filosofia, Storia e Beni culturali dell'Università di Trento.

 

Informazioni

Cinema e storia
Referente: Matteo Gentilini
+39 0461 230482
cinemaestoria@museostorico.it

Fondazione Museo storico del Trentino
tel. +39 0461 230482
fax +39 0461 1860127
info@museostorico.it
Posta PEC:  info@pec.museostorico.it

Progetti correlati
Pubblicazioni correlate
Links correlati

torna a inizio pagina Aggiornato il: 15/11/2010 11:09